sabato 6 agosto 2011
Cultura e società
Questa è una vigliaccata!
Giovedì 14 luglio durante la trasmissione “Uno mattina estate” il presidente dell'Associazione italiana contro le leucemie, dott. Franco Mandelli ha attaccato il Metodo di Bella (ovviamente senza contraddittorio)

 

Francamente prima o poi me l'aspettavo. La partecipazione del dottor Giuseppe di Bella a due importanti convegni internazionali sui tumori ed i riconoscimenti che incominciano ad arrivare da numerosi paesi sull'efficacia del Metodo Di Bella nella cura di cancro e leucemie non potevano passare inosservati. In questi casi immediatamente la casta medica -per l'occasione alleata alle multinazionali farmaceutiche- si arrocca in difesa e partono le prime bordate. Dobbiamo renderci conto che il cancro non è solo una malattia gravissima, ma è anche il motore che muove immense masse di denaro. In altri termini se molti di cancro muoiono, altri ci vivono e ci vivono bene assai.


Ed è così che i telespettatori di una nota trasmissione di Rai Uno hanno potuto ascoltare un “esperto” di leucemie come il dottor Franco Mandelli fare alcune affermazioni assolutamente incredibili proprio sulla famiglia Di Bella e sulla cura anticancro studiata dal Professore.


Il tutto è partito dalla narrazione di una dolorosa vicenda. Una giovane signora, ammalata di linfoma non Hodgkin, si era avvalsa per la cura del metodo del dottor Hammer il quale sostiene l'origine psicologica delle malattie neoplastiche e propone una terapia basata solo su interventi volti a rimuovere veri o presunti blocchi emotivi. Poco dopo la signora era deceduta. Partendo da questa vicenda il dottor Mandelli si è scagliato -non senza una qualche ragione- “contro i delinquenti che per motivi economici erogano terapie non valide a caro prezzo”. E qui è avvenuto il fattaccio. Nel quadro fosco delle cure non ufficiali è stata infatti inserita la terapia di Bella, bollata con un categorico: “propinavano queste cosiddette terapie che, noi della commissione istituita siamo andati a fondo, non hanno mai dato alcun risultato e anche lì ho visto pazienti come Manuela morire perchè erano cascati nella rete Di Bella”. Non si è fermato qui lo scatenato dottor Mandelli perchè, riferendosi al dottor Giuseppe Di Bella, ha stigmatizzato il fatto che egli ancora oggi eserciti la professione in uno studio di Bologna. Quasi un invito a far cessare d'autorità la professione medica al figlio dello scopritore del metodo. Si tratta di una vera e propria diffamazione attuata secondo uno schema ben collaudato. Lo abbiamo già visto ampiamente utilizzato contro coloro, solo per fare un esempio, che contestano la versione ufficiale sull'abbattimento delle Torri Gemelle. Si analizzano alcune teorie folli, queste vengono facilmente demolite, e poi si fa di tutta l'erba un fascio mettendo insieme nella critica le confutate sciocchezze madornali con teorie e tesi di ben altra serietà e fondamento. E tutto si potrà dire del Metodo Di Bella fuorchè negargli delle basi razionali e scientifiche. In primo luogo perchè è l'unica terapia che prende in considerazione, tentando di porvi rimedio, tutti gli aspetti del tumore: la progressione neoplastica, le mutazioni delle cellule malate e la ridotta efficienza del nostro sistema immunitario. In secondo luogo perchè sull'efficacia antitumorale delle sostanze utilizzate (dalla melatonina alla vitamina C, dalla somatostatina alla soluzione di retinoidi...) esiste ormai una montagna di articoli sulle principali riviste mediche. Quindi o il dottor Mandelli non conosce questi articoli oppure sostiene la tesi che più sostanze aventi un'efficacia antitumorale se assunte contemporaneamente non servono più a nulla. Un assurdo scientifico anche per un profano come il sottoscritto.


Ma non voglio in questa sede entrare nel merito scientifico delle accuse rivolte contro il Metodo Di Bella. Invito i nostri lettori ad andarsi a leggere il sito www.metododibella.org dove potranno, tra l'altro, trovare un'ampia casistica di ammalati che, curati secondo i protocolli elaborati dal Professor Luigi Di Bella, o sono guariti o comunque hanno avuto un significativo prolungamento dell'iniziale aspettativa di vita. Potranno inoltre farsi un'idea delle modalità con cui è stata condotta la sperimentazione a cui fa riferimento l'esimio Mandelli e quindi valutare la sua attendibilità. Basti pensare che in taluni casi sono intervenuti persino i Carabinieri perchè ai malati sottoposti alla sperimentazione venivano propinati farmaci scaduti!


Lasciando quindi ad altra occasione ogni ulteriore considerazione di ordine scientifico, sento invece il dovere morale di prendere posizione sulle accuse alla famiglia Di Bella. Lo faccio per conoscenza diretta. Purtroppo nei mesi passati ho seguito le vicende di una persona a me cara ammalatasi di una terribile forma di tumore: un adenocarcinoma polmonare inoperabile perchè già sconfinato ai linfonodi ilari e mediastinici. Ho potuto conoscere così personalmente sia il dottor Giuseppe Di Bella sia alcuni dei luminari che vanno per la maggiore nel campo dell'oncologia ed ho fatto i confronti. Una visita davanti al dottor Di Bella durava ore, era caratterizzata da un'incredibile umanità oltre che competenza professionale e sovente finiva con l'essere gratuita perchè questo sant'uomo -evidentemente anche lui colpito dalla gravità del caso e dalla giovane età della paziente- non voleva essere pagato. Nel mondo dell'oncologia “ufficiale” le visite invece erano di norma brevi (qualcuna fulminea), per lo più inutili e sempre lautamente pagate. Anche al di fuori della visita il dottor Di Bella non ci ha mai abbandonato, rispondendo prontamente ad ogni nostra richiesta ed addirittura aiutandoci a risolvere alcuni problemi pratici della terapia. Terapia che ha dimostrato la sua efficacia anche in questo caso, praticamente triplicando le aspettative di vita della paziente anche se, purtroppo, non è riuscita a bloccare definitivamente la progressione della malattia. Per questo sono indignato per le parole del dottor Mandelli. Può avere l'opinione che crede della terapia Di Bella, ma non può permettersi di mettere due valenti medici e scienziati come il Professor Luigi Di Bella e suo figlio Giuseppe alla stregua di “delinquenti che per motivi economici erogano terapie non valide”. Ma si consoli la famiglia Di Bella, ho l'assoluta certezza che, prima o poi, il contributo dato dal Professore alla lotta al cancro verrà riconosciuto ed il suo nome non sarà più dimenticato. Esattamente il contrario di quello che, molto probabilmente, accadrà al dottor Mandelli...




Mario Villani



domenica 14 agosto 2011
Complimenti per l'articolo... Trovo veramente riprovevole che si possa essere attaccati in quel modo in TV senza avere la possibilità di rispondere...Evidentemente dopo 13 anni dalla pseudo-sperimentazione il Metodo Di Bella fa ancora paura...

lunedì 15 agosto 2011
un articolo davvero chiaro che evidenzia un sistema oscuro che attacca GRANDI uomini prima e dottori poi come i Di Bella! Io sono iscritto da poco a uesto gruppo: https://www.facebook.com/groups/metododibellaitalia/?id=10150342049167619¬if_t=group_activity Dalla mia esperienza posso solo arrivare alla conclusione che il MDB funziona eccome e con risultati MIlgiori rispetto a chemio e radio! Troverete documentazioni chiare in merito! Aggiungo anche che il MDB assicura anche un qualità di vita decente rispetto ai protocolli ufficiali. saluti

lunedì 15 agosto 2011
Grazie per aver avuto il coraggio( cosa che manca alla maggior parte dei giornalisti) di affrontare questo scottante argomento, scottante, si, perchè ormai la patata gli scotta così tanto in mano che farebbero qualsiasi vigliaccata pur di gettare discredito su un UOMO che è stato avanti di oltre trent'anni, come cervello, come uomo inteso come essere umano e non come pallone gonfiato (pari ai vari oncologicchi che sono in circolazione, che sanno fare solo una cosa: vendere varietà infinite di frutta e verdura! Loredana (dalla pagina fb di cui sopra) saluti e complimenti allo scrittore e ci metto pure un abbraccio e un sorriso:-)Loredana

lunedì 12 settembre 2011
Ha poco da fare il santo che si scandalizza lasciando intendere "IO NON SONO UN LADRO APPROFITTATORE
Altro che vigliaccate si tratta di killer professionisti ti uccidono con il sorriso sul volto ti spiegano con calma che ti stanno facendo un piacere che sono dei santi e che soprattutto muori in buone mani. Il caro Mandelli prof. di ematologia rilevanza scientifica internazionale pari a zero è tra i baroni corrotti della medicina tra i più legati=pagati dalle case farmaceutiche ha poco da fare il "verginello" lui è nel comitato di affari di S.P.A. come Chiesi Menarini due case farmaceutiche che producono i farmaci che lui prescrive e che il s.s.n. paga lautamente ORA BISOGNA FARLI SMETTERE FUORI DAI CENTRI DI POTERE DELLA SALUTE PUBBLICA e FUORI DALLA RAI a calci nel sedere e via andare!

martedì 13 settembre 2011
mi chiamo adollfo e mia moglie pratic lacura dibbella da circa 3 mesi dopo chemio radio ho portato a casa una larva umana ora comincio a vedere rifiorire la mia rosa .CARO MANDELLI HO VISTO QUANTO COSTA LA VOSTRA CHEMIO MIRACOLOSA 5 MILA EURO PER 5 PILLOLE DA LUNEDI A VENERDI PER 4 CICLI UGUALE 20 MILA EURO CON RISULTATI CONTRARI.CURA DI3 MESI METODO DIBELLA 4500 EURO .VISITE MEDICHE VERSO GRANDI LUMINARI ONCOLOGI CIRCA15 A 200EURO UGUALE3000EURO CURA PROPOSTA RADIO E CHEMIO VISITA DI BELLA EURO120 CON FATTURA CURA PROPOSTA MELATONINA VITAMINE QUALITA DIVITA MIGLIORE CHE DIRE VAFFANCULO LA VOSTRA CHEMIO

martedì 13 settembre 2011
mi chiamo adollfo e mia moglie pratic lacura dibbella da circa 3 mesi dopo chemio radio ho portato a casa una larva umana ora comincio a vedere rifiorire la mia rosa .CARO MANDELLI HO VISTO QUANTO COSTA LA VOSTRA CHEMIO MIRACOLOSA 5 MILA EURO PER 5 PILLOLE DA LUNEDI A VENERDI PER 4 CICLI UGUALE 20 MILA EURO CON RISULTATI CONTRARI.CURA DI3 MESI METODO DIBELLA 4500 EURO .VISITE MEDICHE VERSO GRANDI LUMINARI ONCOLOGI CIRCA15 A 200EURO UGUALE3000EURO CURA PROPOSTA RADIO E CHEMIO VISITA DI BELLA EURO120 CON FATTURA CURA PROPOSTA MELATONINA VITAMINE QUALITA DIVITA MIGLIORE CHE DIRE VAFFANCULO LA VOSTRA CHEMIO DOMANNDA CHI SONO I VERI LADRI

lunedì 19 settembre 2011
sto facendo prevenzione per la prostata con sciroppo ai retinoidi e melatonina.grazie al Prof Landolfi M. il ASL mi ha contattato per la prevenzione al colon,sono andato in hospedale e mi hanno proposto colonscopia con eventuale biopsia. ho rifiutato e chiesto eventuale visita per prostata,come prevenzione.volevano cancellarmi dalla prevenzione,tra due anni mi richiameranno? forse la prevenzione non si fa in questo modo?

martedì 27 settembre 2011
ho conmosciuto personalmente IL PROFFESSORE DI BELLA LUIGI e francamente quando lo si critica come il signor mandelli che sicuramente poco ne capisce ,e da 20 hanni che mia moglie vive da leone con la MDB e aveva fatto 10 cicli di chemio senza nessun risultato volevano alla fine operare e fare la radio . lLa smetta di dire bugie e questi medici che non vogliono ascoltare mandiamoli a casa

mercoledì 5 ottobre 2011
mercoledì 5 ottobre 2011
è triste continuare ad avere conferme su come, potere, denaro, avidità incompetenza, prevalgano sul bene della collettività e sul buon senso... non conosco ancora MDB, avrò un incontro a Bo tra 2gg,...1 anno fa mi hanno rilevato carcinoma al colon con metast.epatiche, dopo chirurgia colon e fegato, intervallate da chemio, oggi oggi ho recidiva che interessa colon,fegato e polmoni con masse molto grosse rispetto ad 1 anno fa...basta leggere ed informarsi un pò per capire che MDB ha valenze superiori, per cui è purtroppo evidente che sono gli interessi dei poteri forti a negare agli ammalati il diritto fondamentale alla salute.Il buon senso non può convivere con il denaro...ma sono certo che è solo questione di tempo, il bene a fatica vince ... sempre- francesco

lunedì 21 novembre 2011
maledetti schiavetti di big farm prendetevela voi la vostra chemioterapia che uccidemsolo l'organismo! ingozzatevi pure di miliardi e continuate ad affosare le vere cure contro il cancro...che tanto belzebù vi sta aspettando..all'inferno!!!!

sabato 12 maggio 2012
Non diciamo sciocchezze per favore la cura di bella non funziona, è sperimentato! Non fatevi ingannare ne va della vita!

sabato 12 maggio 2012
Cosa ti fa affermare che non funziona? Lo hai sperimentato tu? Perchè la chemioterapia, invece, funziona?

lunedì 25 giugno 2012
all'amico che sostiene l'inutilità della terapia Di Bella
Lei è in grado di documentarmi almeno una guarigione di un colangiocarcinoma (tumore delle vie biliari)con la chemioterapia? Io le posso documentare almeno tre, a mia conoscenza, remissioni stabili con la terapia Di Bella. Le restituisco l'invito, non si faccia ingannare, ne va della vita! Mario Villani

mercoledì 15 agosto 2012
Concordo pienamente con l'articolo, vivendo ogni giorno la realtà su FB dove arrivano decine di persone deluse dalla medicina ufficiale e dove si vede il confronto con il MDB. Gentile Mario Villani, grazie per il suo articolo, io sono una delle tante persone che hanno mandato la lettera di protesta alla Rai.Cerco testimonianze da postare su FB ,MDB.Invitiamo sempre tutti coloro che ne sono a conoscenza di aiutarci nella condivisione .Cercando Tumori alle vie biliari e MDB per un nuovo iscritto,ho trovato le sue parole confortanti sui tre casi. Riuscirebbe a procurarci le testimonianze da mettere su fb?Se avessero dei probelmi possono farlo anche con uno pseudonimo,basta che la storia sia dettaglaita in modo da far comprendere bene il caso clinico.La ringrazio. Anna

Indirizzo email: info@appunti.ru

Contatore visite: 566.420